Cerotti antidolorifici: i migliori cerotti riscaldanti antinfiammatori

Capita spesso, a causa di iperattività o troppa sedentarietà, di avvertire dolore alla schiena. Un dolore che, in alcuni casi, risulta essere addirittura debilitante, limitante nei movimenti o nello svolgimento delle normali attività quotidiane.

Il mal di schiena, contrariamente a quanto di potrebbe pensare, non è un fastidio che interessa solo le persone più avanti con l’età, ma al contrario colpisce anche una buona fetta di persone giovani, soprattutto se non si pratica un’adeguata attività fisica.

Per risolvere questa condizione che, come dicevamo, può arrivare ad impedire il compimento delle normali azioni della giornata, ci sono diversi metodi come ad esempio pomate, medicinali antidolorifici per via orale e via discorrendo.

Una nuova forma di cura per il mal di schiena, che sta riscuotendo grande successo, è il cerotto antinfiammatorio. E’ proprio di questa novità che parleremo, analizzando a fondo tutti gli aspetti e concentrandoci su quello che risulta essere il migliore tra i cerotti per il mal di schiena: Warm Cerotto Antidolorifico Riscaldante.

Quali sono le cause principali del mal di schiena?

Il mal di schiena è uno dei fastidi più diffusi e quello che crea più insofferenza nella persona che deve sopportarlo. Nella maggior parte dei casi non si riesce nemmeno a riposare bene poiché, qualsiasi posizione si assume, il disagio è sempre presente e non dà tregua.

Oltretutto il dolore può diversificarsi sia per intensità (più o meno sopportabile) che per localizzazione. Il mal di schiena può infatti partire dalla cervicale per arrivare al nervo sciatico interessando le diverse parti della colonna vertebrale:

  • rachide cervicale – in questo caso si parla di cervicalgia
  • regione toracica – quando si parla di dorsalgia
  • regione lombare – si tratta della forma più frequente e si parla di lombalgia
    • il dolore può estendersi anche al nervo del femore andando ad interessare la parte anteriore della gamba – in questo caso si parla di lombocruralgia
    • quando il dolore colpisce il nervo sciatico andando ad interessare la zona posteriore della gamba (fino a coinvolgere anche i glutei) – in questo caso si parla di lombosciatalgia.

Allo stesso modo in cui il dolore può manifestarsi in diversi punti della schiena, anche il motivo scatenante può essere diverso:

  • trauma: sia a livello delle ossa che dei muscoli, pensiamo ad esempio ad un oggetto pesante sollevato in maniera sbagliata.
  • condizioni patologiche: come per esempio patologie che interessano l’apparato gastrointestinale, problemi che interessano l’arcata dentale o patologie vascolari
  • motivi di carattere psicologico: basti pensare a periodi di forte stress o stati d’ansia
  • condizioni degenerative: presenza di ernie (la più comune è l’ernia al disco) ma anche situazioni di scoliosi o presenza di artrosi
  • cattiva alimentazione: sembrerebbe non entrarci nulla con il mal di schiena, ma una cattiva alimentazione provoca obesità o sovrappeso con conseguente sovraccarico della schiena e quindi l’insorgere di dolori
  • postura scorretta: che a lungo andare provoca tensioni sia a livello muscolare che osseo.

Spesso si da poco peso al mal di schiena e si attende che passi naturalmente, soprattutto se è di natura traumatica. Ma per evitare che il dolore diventi cronico o anche solo per accelerare la guarigione, si può ricorrere a rimedi efficaci e sicuri come i cerotti per il mal di schiena:

  • cerotti antinfiammatori: solitamente contengono un medicinale antidolorifico che viene rilasciato gradualmente nella parte interessata
  • cerotti transdermici antidolorifici: si tratta di particolari cerotti che, generando calore a contatto con la pelle, sciolgono letteralmente il dolore.

Come agiscono i cerotti transdermici antidolorifici?

cerotti antidolorifici riscaldanti

Come si può capire già dal nome, i cerotti antidolorifici agiscono sfruttando il calore.

Nello specifico, il calore prolungato, mantenuto ad una temperatura costante, permette di aumentare la circolazione del sangue nei tessuti. In questo modo si potranno ottenere effetti antidolorifici e rilassanti sulla muscolatura poiché:

  • i tessuti riceveranno più ossigeno che permetterà di riparare i danni aiutando così il muscolo a tornare in una condizione di benessere
  • il calore stimola le terminazioni nervose, che sono appunto sensibili alla temperatura, interrompendo la trasmissione del dolore. In questo modo si promuoverà il rilassamento della muscolatura con conseguente riduzione della rigidità delle articolazioni.

Da ciò, quindi, giungiamo alla conclusione che il calore, riuscendo a regolare la percezione del dolore ed aiutando la riparazione dei tessuti danneggiati, permette di modulare la percezione del dolore grazie allo stimolo dei termocettori della pelle.

Questo stimolo permette di diminuire la trasmissione dell’impulso doloroso dalla periferia alla corteccia cerebrale (secondo la “teoria del cancello”).

Il calore, inoltre, accelera il riparo fisiologico dei tessuti danneggiati (e doloranti) perché riesce ad aumentare l’elasticità del collagene contenuto, ad esempio, nei muscoli o nei tessuti vascolari.

Avviene quindi un rilassamento ed una vasodilatazione, quest’ultima aumenta, come detto, il flusso sanguigno, con un maggiore apporto di ossigeno ai tessuti danneggiati. Di conseguenza si avrà un aumento del metabolismo, una rimozione ed una degradazione più veloce delle scorie che si formano nei muscoli sotto sforzo, come ad esempio l’acido lattico.

Tutti questi effetti (diminuzione del dolore, stimolo alla rigenerazione dei tessuti, circolazione sanguigna migliorata, rilassamento) sono naturalmente tutti correlati tra loro e si rafforzano  dando vita ad una catena di benefici dovuti all’effetto del calore.

I cerotti riscaldanti possono essere usati su qualunque punto del corpo:

  • collo
  • spalla
  • schiena.

Sono sottili e discreti tanto da risultare invisibili sotto agli abiti e possono essere indossati con estrema tranquillità anche nello svolgimento delle attività lavorativi, con la certezza di passare inosservati.

Come funziona Warm il Cerotto Antidolorifico Riscaldante?

Sono tante le aziende che propongono prodotti di automedicazione che hanno inserito nella loro gamma di prodotti i cerotti antidolorifici, ma quello che a nostro avviso appare il migliore sia in termini di efficacia che di qualità è Warm il Cerotto Riscaldante.

Si tratta di un cerotto antidolorifico termoattivo la cui composizione è completamente naturale e l’ingrediente principale è il Sale dell’Himalaya. Può essere applicato su qualsiasi parte del corpo si avverta dolore e l’efficacia dura fino ad otto ore.

Abbiamo detto che si tratta di un cerotto riscaldante, questo significa che, sfruttando le proprietà degli ingredienti, il calore del corpo e grazie al contatto con l’aria, riesce a scaldare la zona dolente con una temperatura media di 58° mantenendo l’effetto benefico attivo per 8 – 10 ore consecutive. Ciò permette di lenire sensibilmente il dolore e generare una sensazione di rilassatezza e benessere nella parte interessata.

Qual è il segreto di Warm cerotto antinfiammatorio riscaldante?

cerotti antinfiammatoriProbabilmente ti starai chiedendo perché Warm Cerotto Riscaldante è tra i cerotti antinfiammatori migliori che possiamo trovare in commercio. La risposta è nella composizione del prodotto.

Abbiamo detto che tutti gli ingredienti presenti all’interno del cerotto antinfiammatorio sono di origine naturale e troviamo:

  • il 92% di Sale dell’Himalaya: dalle note proprietà osmotiche e riequilibranti, è un importante antinfiammatorio, usato largamente in medicina naturale
  • il 2,5% di Carboni Attivi: dalle spiccate proprietà antinfiammatorie e lenitive
  • il 4% di estratti di Bambù
  • l’1,2% di Minerale di Vermiculite
  • lo 0,2% di acqua di sorgente

Come si può vedere la presenza di Sale dell’Himalaya è massiccia e la sua azione antinfiammatoria e antidolorifica lavora in sinergia con gli altri elementi che abbiamo appena citato.

I cerotti Warm possono essere usati per dolori alla schiena di diversa natura ma anche per dolori di diversa natura:

  • dolori generalizzati alla schiena
  • dolori cervicali
  • tensioni muscolari
  • reumatismi
  • dolori mestruali
  • dolori dovuti al freddo
  • artrite.

Come si usano i cerotti antidolorifici riscaldanti?

L’uso di Warm il Cerotto Antidolorifico Riscaldante è molto semplice, si usa esattamente come un normale cerotto ma con la differenza che il suo interno è impregnato di principi attivi benefici che permetteranno di curare velocemente il mal di schiena.

Tutto quello che devi fare per usare Warm il Cerotto Antidolorifico Riscaldante è seguire questi facili ed intuitivi step:

  • prelevare dalla confezione un cerotto riscaldante, all’interno della scatola ne sono contenuti 5
  • rimuovere la pellicola protettiva
  • applicare il cerotto esattamente sulla zona dolente
  • lasciare agire per 8 – 10 ore al massimo.
  • rimuovere il cerotto.

Già dai primi utilizzi si potrà notare come questi cerotti transdermici antidolorifici siano in grado di imprimere un’azione benefica e lenitiva del dolore efficace e veloce.

Altri cerotti per il mal di schiena riscaldanti antidolorifici

certotti mal di schienaAbbiamo detto che Warm Cerotto Antidolorifico Riscaldante è tra i migliori presenti in commercio.

Vogliamo infatti nominare altri cerotti riscaldanti che sembrano avere il consenso del pubblico come ad esempio Thermacare e Voltadol.

Si tratta anche in questo caso di cerotti riscaldanti, che usano il calore del corpo, ma sfruttano altri principi attivi. Nello specifico Voltadol è a base di ferro, carbone attivo e acqua, mentre Thermacare ha come ingrediente in più il sale.

In entrambi i casi il contatto diretto con la parte dolorante consente di andare ad agire in maniera precisa e localizzata intervendo unicamente laddove ve ne è reale necessità.

Discorso a parte va fatto per i cerotti antidolorifici colorati. Si tratta di speciali cerotti utilizzati principalmente in ambito sportivo, ti sarà sicuramente capitato di vedere atleti con cerotti di vario colore applicati in determinati punti.

Nonostante i colori sgargianti che caratterizzano questi cerotti, non siamo in presenza di mode del momento o di vezzi da campioni, ma si tratta di una vera e propria tecnica fisioterapica.

In questo caso non vi è alcuna relazione con il calore, ma il cerotto esegue un vero e proprio è massaggio continuo che stimola la microcircolazione grazie allo scambio di nutrienti tramite i capillari, promuove il drenaggio linfatico, diminuisce sensibilmente le aderenze dei muscoli fasciali e migliorando la mobilità di muscoli e articolazioni.

In sostanza il dolore si riduce grazie alla stimolazione muscolare.

Controindicazioni e effetti collaterali nell’uso dei cerotti antidolorifici riscaldanti

Come abbiamo detto, alla base dei cerotti antidolorifici riscaldanti ci sono ingredienti di origine naturale. Per questo motivo l’uso non provoca effetti collaterali e non ha controindicazioni.

Naturalmente pur essendo prodotti naturali, è possibile che vi siano pregresse intolleranze verso uno o più componenti. E’ bene quindi andare a scegliere quello che non contiene quel determinato principio attivo così da evitare qualsiasi tipo di fastidio. In ogni caso, nel dubbio, è sempre meglio consultare il medico.

Opinioni dei clienti che hanno provato i cerotti antidolorifici

I cerotti antidolorifici riscaldanti stanno riscuotendo molto successo, grazie alla loro efficacia e alla velocità con la quale il dolore sparisce. Ma per quante parole possiamo spendere nella descrizione degli effetti benefici di questo prodotto, niente sarà più convincente delle parole di coloro che li hanno adoperati. Leggiamo insieme qualche testimonianza.

Giuseppe, 43 anni: “Avevo un terribile mal di schiena nella parte bassa della schiena, probabilmente avevo fatto un movimento troppo brusco e la muscolatura a freddo ne ha risentito. Ho provato ad aspettare che il dolore passasse da solo, ma continuava a darmi noia. Non volendo ricorrere ai classici medicinali antidolorifici ho preferito spostare la mia attenzione verso prodotti nuovi e naturali. Ho quindi scoperto i cerotti antidolorifici riscaldanti e mi si è aperto davanti agli occhi un nuovo modo di curare il dolore. Sono tanti i cerotti riscaldanti e scegliere il migliore non è stato facile. Ma facendomi convincere dagli ingredienti alla fine ho scelto Warm Cerotto Antidolorifico Riscaldante. L’ho acquistato online ad un prezzo più che ragionevole, solo 24,50 €. Appena sono arrivati a casa, circa 2 o 3 giorni dopo l’ordine, ho subito sperimentato questo nuovo modo di curare il dolore. Con mia sorpresa il dolore è sparito quasi immediatamente. La sensazione di calore che si prova quando lo si ha indosso è decisamente piacevole e rilassante. Le tensioni alla base della schiena sono sparite e con loro anche il dolore. Lo consiglio a tutti”

Lorenza, 56 anni: “Ormai l’età avanza ed i dolori sono sempre più frequenti. Aggiungere altri medicinali al già cospicuo quantitativo che ahimè assumo giornalmente non è certo consigliabile, ma quando tra i tanti acciacchi si aggiunge anche il dolore alla cervicale qualche soluzione si rende necessaria. Mi sono messa in cerca quindi di un rimedio naturale ma al tempo stesso efficace. Una mia amica mi ha poi parlato dei cerotti riscaldanti antidolorifici. Lì per lì non ero molto convinta, ma la mia amica era così entusiasta dei cerotti Warm che mi sono lasciata convincere ed ho eseguito l’ordine. Dopo pochi giorni sono arrivati a casa ed ho subito iniziato ad usarli. I risultati, con mia enorme sorpresa, sono arrivati subito e sono stati efficaci. Ora ne tengo sempre una confezione di scorta a casa”.